Support
Pagina 3 - Pagina 3

Bullismo e Cyberbullismo - ICS A. FRANK - Pagina 3

 

 

 

 

  

Azioni mirate delle scuole e rivolte agli studenti e alle loro famiglie

 

La L. 71/2017 all’art. 5 prevede che, nell’ambito della promozione degli interventi finalizzati ad assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali del territorio, il dirigente scolastico, definisca le linee di indirizzo del Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) e del Patto di Corresponsabilità (D.P.R. 235/07) affinché contemplino misure specificatamente dedicate alla prevenzione del cyberbullismo

 

Regolamento disciplina

Patto di corresponsabilità

 

Nuovi strumenti introdotti dalla L. 71/2017: l’ammonimento

 

Nell’ottica di favorire l’anticipo della soglia di sensibilità al rischio e promuovere forme conciliative che possano evitare il coinvolgimento dei minori, sia quali autori del reato sia quali vittime in procedimenti penali, l’art. 7 della Legge 71/2017 prevede uno strumento d’intervento preventivo, già sperimentato in materia di atti persecutori (stalking), ovvero l’ammonimento del Questore.

Tale previsione risulta pienamente coerente con la scelta legislativa di contrastare il fenomeno del cyberbullismo con azioni di tipo educativo, stimolando nel minore ultraquattordicenne una riflessione sul disvalore sociale del proprio atto nonché una generale presa di coscienza sul medesimo.

Nello specifico, nel caso in cui non si ravvisino reati perseguibili d’ufficio o non sia stata formalizzata querela o presentata denuncia per le condotte di ingiuria (reato recentemente depenalizzato), diffamazione, minaccia o trattamento illecito dei dati personali commessi mediante la rete Internet nei confronti di altro minorenne, è possibile rivolgere al Questore, autorità provinciale di Pubblica Sicurezza, un’istanza di ammonimento nei confronti del minore ultraquattordicenne autore della condotta molesta. La richiesta potrà essere presentata presso qualsiasi ufficio di Polizia e dovrà contenere una dettagliata descrizione dei fatti, delle persone a qualunque titolo coinvolte ed eventuali allegati comprovanti quanto esposto. È bene sottolineare che l’ammonimento, in quanto provvedimento amministrativo, non richiede una prova certa e inconfutabile dei fatti, essendo sufficiente la sussistenza di un quadro indiziario che garantisca la verosimiglianza di quanto dichiarato.

(Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo – Ottobre 2017)

 

Risorse on line

Glossario dei comportamenti

devianti online

Telefono azzurro. Il sito per chi ha più di 14 anni.

16 e 17 aprile: non stiamo zitti

Un sms al n. 43002

Il bullismo è un reato

Generazioni connesse

Linee di orientamento contro il bullismo e il cyberbulismo.

Smonta il bullo. Polizia di Stato

GARANTIRE I DIRITTI DEI MINORENNI Vademecum

per le forze di polizia

Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo

 

 

 

Cyberdocenti

Archivio bullismo e cyberbullismo

Allegati:
Scarica questo file (E-POLICY.pdf)E-Policy[E-Policy]1280 kB
Scarica questo file (patto di corresponsabilità.pdf)Patto di corresponsabilità[Patto di corresponsabilità]313 kB
Scarica questo file (PROGETTO SIC III_ATTESTATO SCUOLA VIRTUOSA - ANNA FRANK - SESTO SAN GIOVANNI.pdf)Attestato di Scuola Virtuosa[Attestato di Scuola Virtuosa]259 kB
Scarica questo file (REGOLAMENTOcyberbullismoFrank18.pdf)Regolamento prevenzione bullismo e cyberbullismo[Regolamento prevenzione bullismo e cyberbullismo]369 kB
Scarica questo file (Regolamento_disciplina.pdf)Regolamento disciplina[Regolamento disciplina]378 kB
Scarica questo file (Slides_Incontro_1.pdf)Cyberbullismo - Avv Stefania Crema[Mediatore familiare e dei conflitti]3541 kB